Dimentica

Cantante: Mamhood



Sono solo
In questa stanza blu
Penso a quanto ho combattuto fino ad ora
A cosa fosse giusto per me
Sono solo
In questa stanza blu
Ogni ora sembra l’ora di ieri
Ogni buongiorno bagnato di monotonia
Ora ora ora ora
Solo non sei
Ore ore ore ore
Son le sei
Ora ora ora ora ora sei
Ora sei ora sei ora sei
Solo
Dimentica
Dimentica
Dimentica
I morsi sul cuscino
Dimentica
Dimentica
Dimentica
I baci di giuda del mattino
Quei cento pugni sul muro
Questo mio cuore a digiuno
Polvere, polvere
Ora è polvere
Quel muro
Sto impazzendo
Sto impazzendo
In questa stanza blu
Chiudo la porta, le finestre
Non so più ridere
Ora ora ora ora
Solo non sei
Ore ore ore ore
Son le sei
Ora ora ora ora ora sei
Ora sei ora sei ora sei
Solo
Dimentica
Dimentica
Dimentica
I morsi sul cuscino
Dimentica
Dimentica
Dimentica
I baci di giuda del mattino
Quei cento pugni sul muro
Questo mio cuore a digiuno
Polvere, polvere
Ora è polvere
Quel muro
Ora ora ora ora
Solo non sei
Ore ore ore ore
Son le sei
Ora ora ora ora ora sei
Ora sei ora sei ora sei
Solo!

Sappiamo che Mamhood ha vinto il festival, ma io avevo imparato a conoscere questa canzone almeno due anni prima, quando era uno sconosciuto che si aggirava per le periferie di Rozzangeles.

Dimentica è una canzone cupa, sofferta, molto intima. una canzone che non esprime ancora il cantante come lo conosciamo oggi. È una nenia, una specie di ninnananna iponotica.

Questa dimentica è strana, molti lo hanno preso in giro per questa nenina. Io invece non lo disprezzo così. Certo, verso Mamhood la mia stima si ferma qui e non può andare oltre.