Le linee aeree

Al pari degli aeroporti, le linee aeree sono un’attrattiva per me più di ogni altra cosa.

Amo questi loghi, la livrea degli aerei, tutto ciò che è connesso alla compagnia aerea, dal talloncino per il bagaglio a mano al biglietto aereo, dalla bustina di zucchero al logo dipinto sulla coda.

Ho imparato a memorizare i diesgni, li guardavo ipnotizzato. In particolare quello dell’Aeroflot, della Swiss, della Sabena. Nel 1992 al Cairo, i loghi delle compagnie aeree erano dappertutto. Probabilmente da quel paese, ho iniziato ad amare tutto ciò che riguarda il volo.

Ai tempi li riconoscevo tutti, bastava semplicemente un piccolo dettaglio, il solo colore, la sigla che accompagnava il volo. Bastava arrivare sulla rampa d’accesso dell’aeroporto di Malpensa per individuare tutte le compagne presenti e di fronte a quegli aerei liberavo la mente in un viaggio iniziale spirituale prima ancora che reale.