Quante persone ci passano accanto e noi non conosciamo la loro storia.

Capita che trovi i loro corpi, ben due in un solo giorno, sfracellati per terra in una pozza di sangue e non sai bene a che cosa pensare, del perché sono lì con il volto sfatto e la colonna vertebrale rimpicciolita di almeno venti centimetri.

L’anatomopatologo ti spiana i dubbi, cerca di farti convincere della dinamica, ti fa mettere le mani nel culo, proprio dentro; con le dita infilate in una ferita. Risalendo su per il coccige e l’osso sacro, percepisci i frammenti di ossa sotto i polpastrelli. Ti lasci guidare docilmente in questa ispezione, ammutolito, non fai scorgere mezzo sentimento ma vorresti trovare una risposta a quei gesti malsani che hanno portato a morti così atroci e devastanti.

Ti agguanta un’infinita tristezza per la vita spezzata così, con un taglio preciso, falcidiata da contingenze delle quali non potevi neanche immaginare. Ti senti infinitamente piccolo, ridicolo.

Quel salto di 10 metri zittisce ogni coscienza. Sei lì, segui l’immaginaria parabola tra la vita, in alto, e la morte, in basso.

Hai su di te gli occhi di tutta la palazzina: tu al centro della scena con il cadavere poco distante. Senti il rancido del sangue, sfiori i capelli del ragazzino ormai privi di quella lucentezza tipica di una giovinezza cullata tra le dolci luci soffuse del Nord; oppure guardi sottecchi la moglie dell’uomo con fastidio. Le vuoi dare la colpa, strillarle che è una grande stronza, dirle che l’uomo della sua vita, esasperato, si è suicidato scegliendo quel gesto plateale e atroce. Ti aggrappi pure agli sguardi dei poliziotti in cerca di una risposta, per rintracciare almeno un brandello di razionalità.

Ecco: due morti – un bimbo da poco trasformatosi in giovane e un uomo maturo -, accomunati dallo stesso destino, dalla stessa modalità di morte.

E vorresti pensare che sono solo corpi.

Bodies -Robbie William

God gave me the sunshine
Then showed me my lifeline
I was told it was all mine
Then I got laid on the ley line
What a day, what a day
And your Jesus really died for me
Then Jesus really tried for me

UK and entropy
I feel like it’s fucking me
Wanna feed off the energy
Love living like a deity
What a day, one day
And your Jesus really died for me
I guess Jesus really tried for me

Bodies in the bodhi tree
Bodies making chemistry
Bodies on my family
Bodies in the way of me
Bodies in the cemetery
And that’s the way it’s gonna be

All we’ve ever wanted is to look good naked
Hope that someone can take it
God save me rejection from my reflection
I want perfectionPraying for the rapture
‘Cause it’s stranger getting stranger
And everything’s contagious
It’s the modern middle ages
All day every day
And if Jesus really died for me
Then Jesus really tried for me

Bodies in the bodhi tree
Bodies making chemistry
Bodies on my family
Bodies in the way of me
Bodies in the cemetery
And that’s the way it’s gonna be

All we’ve ever wanted is to look good naked
Hope that someone can take it
God save me rejection from my reflection
I want perfection

Bodies in the bodhi tree
Bodies making chemistry
Bodies on my family
Bodies in the way of me
Bodies in the cemetery
Bodies in the bodhi tree
Bodies making chemistry
Bodies on my family
Bodies in the way of me
Bodies in the cemetery
And that’s the way it’s gonna be

All we’ve ever wanted is to look good naked
Hope that someone can take it
God save me rejection from my reflection
I want perfectionJesus didn’t die for you
What do you want? (I want perfection)
Jesus didn’t die for you
What are you on? (I need some)
Jesus didn’t die for you
Jesus didn’t die for you
Jesus didn’t die for you

Lascia un commento